A Parigi incontro del ministro Nordio con l’omologo Dupond-Moretti

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

A Parigi, il primo viaggio all’estero del Ministro della Giustizia, Carlo Nordio. Questo pomeriggio, in un clima cordiale, si è svolto l’incontro tra il Guardasigilli e il suo omologo francese, Éric Dupond-Moretti nella sede del dicastero di place Vendôme.

I due ministri hanno condiviso l’importanza di dare attuazione alla parte del Trattato del Quirinale, relativa alla giustizia, laddove prevede la creazione di un foro permanente di dialogo tra i due Dicasteri. I Guardasigilli hanno dunque concordato di rivedersi nei primi mesi del 2023 a Milano.

Altro tema del colloquio, la questione del Tribunale unico dei brevetti: il ministro Nordio ha ricordato al collega francese la rilevanza che riveste per l’Italia la tempestiva costituzione a Milano della terza sezione centrale del Tub, accanto a Parigi e Monaco di Baviera. Entrambi hanno concordato sull’opportunità di continuare a lavorare in vista dell’entrata in vigore del Tub.

I ministri Nordio e Dupond-Moretti hanno poi passato in rassegna i principali temi di interesse europeo relativi alla giustizia (in particolare il nuovo regolamento europeo di e-evidence); infine si sono confrontati sulla ministeriale G7, in programma la settimana prossima a Berlino: all’ordine del giorno, la lotta all’impunità dei responsabili di crimini di guerra in Ucraina.

Il ministro Nordio ha anche messo a parte l’omologo Dupond-Moretti della sua iniziativa di rendere omaggio ai martiri della Resistenza francese al monumento di Mont Valérien, dove domattina deporrà una corona di fiori.