Accesso al pubblico impiego, stop procedure concorsuali per 60 giorni

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Con una nota di Maria Maddalena, direttrice dell’Ufficio III (Concorsi e inquadramenti) della Direzione generale del personale e della formazione del DOG, è stata disposta – in base all’art.87, co. 5 del decreto-legge 17 Marzo 2020 n.18  – la sospensione per sessanta giorni (a decorrere dall’entrata in vigore del decreto) dello “svolgimento delle procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego, ad esclusione dei casi in cui la valutazione del candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica”.

“Resta ferma – è scritto nell’avviso – la conclusione delle procedure per le quali risulti già ultimata la valutazione dei candidati, nonché la possibilità di svolgimento dei procedimenti per il conferimento di incarichi, anche dirigenziali, nelle pubbliche amministrazioni di cui al comma 1 che si instaurano e si svolgono in via telematica e che si possono concludere anche utilizzando le modalità lavorative di cui ai commi che precedono, ivi incluse le procedure relative alle progressioni di cui all’art.22 comma 15 del Decreto legislativo  25 Maggio 2017, n. 75”.

 

Allegati