Al via i lavori del Tavolo tecnico sulle emergenze dell’edilizia giudiziaria

Ministero della Giustizia via Arenula
FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Al via ieri il Tavolo Tecnico sulle spese di funzionamento  e sull’edilizia giudiziaria istituito presso il Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, che avrà lo scopo di monitorare l’applicazione della normativa di settore e valutare la necessità dell’adozione di nuovi strumenti organizzativi, ordinamentali e normativa.

Sono 971 unità le immobiliari in gestione del Ministero e oltre 6.000 i contratti in cui il Ministero è subentrato, a circa tre anni dal passaggio delle spese di funzionamento degli uffici giudiziari dai comuni al Ministero della Giustizia introdotto con la legge  23 dicembre 2014 n. 190. Ora appare necessaria una ricognizione dello stato di applicazione e una valutazione di modifiche, considerata la crescente importanza del tema per il servizio degli uffici giudiziari.

Gli investimenti del Ministero sull’edilizia giudiziaria riguardano sia i consumi degli uffici sia, per alcune realtà particolarmente bisognose,  l’avvio di protocolli per la costruzione di apposite cittadelle.

Il Tavolo coordinato dal Capo del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria e dal Direttore generale delle risorse vede la partecipazione di una rappresentanza di Capi di Corte, Procuratori generali, Dirigenti amministrativi e componenti del Consiglio Nazionale Forense. Per il 30 settembre è prevista la conclusione dei lavori con proposte da sottoporre alla valutazione del Ministro.