Assistenti giudiziari, Bonafede: “Firmato lo scorrimento”

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link


“Oggi è stato firmato il provvedimento di scorrimento per 489 posti della graduatoria del concorso di  assistente giudiziario. L’assunzione avverrà nei giorni 17, 18 e 19  dicembre presso la corte d’Appello di Roma”. E’ questo l’annuncio del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, durante il Question Time alla Camera dei Deputati. “Gli investimenti sulla Giustizia ci sono e – ha proseguito il Guardasigilli – stiamo lavorando per implementarli. Qualsiasi intervento per velocizzare i processi deve essere accompagnato da un massiccio investimento in termini di risorse personali e materiali”.

Interrogato sulla questione della riforma della prescrizione, il ministro Bonafede ha chiarito che “gli effetti dello stop alla prescrizione si produrranno realisticamente tra alcuni anni. C’e’ tutto il tempo per portare a regime la riforma del processo penale e gli investimenti già partiti così da creare un sistema giustizia più efficiente e rapido”.

Rispondendo a un quesito in materia di tutela dei minori, il Guardasigilli ha spiegato che “l’attività finora svolta dalla Squadra Speciale di Giustizia per la protezione dei minori ha consentito di acquisire dati mai prima rilevati e ciò costituisce uno straordinario passo in avanti nella conoscenza del fenomeno collegato all’allontanamento del minore dal suo ambiente familiare. Negli ultimi 18 mesi sono 12.338 i minori in condizioni di disagio allontanati dalle loro famiglie e collocati in ‘ambiente terzo’”.

In risposta a una domanda sul tema dell’affidamento dei minori, Bonafede ha aggiunto che obiettivo prioritario della sua azione è “la tutela del minore a 360 gradi e del suo interesse a vivere e crescere in un ambiente familiare sereno. All’esito del monitoraggio sulle prime applicazioni del ‘Codice rosso’, si potrà procedere a valutare ulteriori interventi normativi per colmare eventuali vuoti di tutela per i soggetti vulnerabili”.