Carceri, Petralia visita
la casa circondariale di Foggia

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Bernardo Petralia, questo pomeriggio ha visitato la casa circondariale di Foggia. Si tratta della quarta tappa – dopo quelle a Siracusa, Torino e quella sarda di Cagliari e Nuoro – del viaggio che porterà il numero uno del Dap in tutti gli istituti italiani.

Nel carcere foggiano Petralia è stato accolto dal provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria per la Puglia e la Basilicata, Giuseppe Martone, dal direttore della casa circondariale, Giulia Magliulo, e dal comandante di reparto, Giuseppe Telesca. Insieme a loro ha visitato alcune sezioni detentive, in particolare quelle interessate dalla rivolta del 9 marzo scorso.

Come sempre, la visita del capo Dap ha avuto poi il suo momento centrale nel lungo incontro con il personale di Polizia Penitenziaria e del comparto funzioni centrali in servizio all’interno dell’istituto, con il quale si è soffermato ad analizzare i principali problemi da risolvere relativi alla struttura e alle risorse disponibili.

Lasciato il carcere e accompagnato dal direttore del Gruppo Operativo Mobile, Mauro D’Amico, e dal comandante pro-tempore del Nucleo Investigativo Regionale di Bari, Roberto Mango, Petralia si è successivamente diretto in Prefettura per un incontro con il Prefetto della Provincia di Foggia, Raffaele Grassi. A lui e a tutta la polizia giudiziaria provinciale, il capo del Dap ha voluto rivolgere il ringraziamento a nome di tutta l’Amministrazione Penitenziaria per l’assistenza prestata in occasione della rivolta del 9 marzo scorso e per la preziosa collaborazione nella cattura di tutti i 72 detenuti evasi dall’istituto.