Vai direttamente al contenuto Vai direttamente al footer

gNews Giustizia News Online Quotidiano online Ministero della giustizia

gNews Giustizia news online – Quotidiano del Ministero della giustizia

Ti trovi qui:

Rubriche

“Giancarlo ha visto negli occhi il male e con precisione l’ha raccontato”

Il 23 settembre 1985 veniva ucciso Giancarlo Siani, cronista che denunciava gli interessi economici dei clan e delle infiltrazioni nella politica. Il ricordo del fratello Paolo

Concorso magistrati: le domande della settimana 14-18 settembre

I quesiti posti ai candidati del Concorso a 330 posti nella settimana 14-18 settembre

Avvocato, il bando per l’abilitazione:
gli scritti il 15, 16 e 17 dicembre

Il bando è stato firmato dal ministro Bonafede e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. La domanda di partecipazione dovrà essere inviata, per via telematica, entro l'11 novembre

Notifica per pubblici proclami: procedimento per usucapione Ceraolo G.

Notifica per pubblici proclami: procedimento per usucapione Ceraolo Giuseppe per i terreni siti in Capo d’Orlando (ME) – R.G.  137/2020 Incontro di mediazione: 29 ottobre 2020 ore 16,30 c/o 

Notifica per pubblici proclami: procedimento per usucapione Vecellio M. A. E. + altri

Notifica per pubblici proclami: procedimento per usucapione ordinaria Vecellio Mattia Andrea Enrico + altri – R.G. 423/2020  – Udienza del 14.01.2021, ore di rito, innanzi al Tribunale Civile di

Notifica per pubblici proclami: ricorso Fuccio G. c/ Ministero della giustizia

Notifica per pubblici proclami: ricorso Fuccio Giuseppe c/ Ministero della giustizia – Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, Roma- Sezione prima quater – Reg. Ric. 5467/20 Integrazione del contraddittorio

Notifica per pubblici proclami: ricorso Righi E. c/ Ministero della giustizia e CSM

Notifica per pubblici proclami: ricorso Righi Enrico c/ Ministero della giustizia e Consiglio Superiore della Magistratura Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – Sezione prima (Roma) – Reg. Ric.

Dalla Chiesa, l’uomo che seppe contrastare mafia e terrorismo

Nel maggio del 1977 il generale dei carabinieri si dedicò con impegno a svolgere le funzioni di Coordinatore del Servizio di sicurezza degli istituti di prevenzione e pena