DGMC, concorso a 5 posti carriera dirigenziale: pubblicati esiti scritti

Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità - SEDE CENTRALE _ Roma
FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Riguardo il concorso pubblico, per esami, per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 5 posti, a tempo indeterminato, di dirigente di istituto penale per i minorenni di livello dirigenziale non generale, la commissione Esaminatrice ha completato i lavori di valutazione delle prove scritte, che si sono svolte nei giorni 30 settembre e 01 ottobre 2021. Sono 44 gli ammessi alla successiva selezione.

Tutti i candidati potranno verificare il punteggio loro assegnato accedendo alla scheda di sintesi del concorso presente sul sito www.giustizia.it, raggiungibile dal link: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_data_form.wp?liveUid=2020DAP5DIRIGIPM, a partire dal giorno 25 novembre 2021 e fino al 24 gennaio 2022.

La prova orale, che si intenderà superata qualora il candidato raggiunga la votazione di 21/30, verterà la sulle stesse materie delle prove scritte ed inoltre:
a) diritto dell’esecuzione penale con particolare riferimento al libro IV, titolo I, libro X del codice di procedura penale e diritto penitenziario (legge n. 354/1975; DPR n.230/2000 e decreti legislativi n. 121/2018, n. 123/2018 e n. 124/2018);
b) diritto amministrativo;
c) diritto costituzionale e pubblico;
d) diritto penale;
e) elementi di procedura penale;
f) legislazione penale minorile con particolare riferimento al DPR 448/88 e relative norme di attuazione, di coordinamento e transitorie approvate con d.lgs. 28.7.1989 n. 272;
g) contabilità di stato, con particolare riferimento al regolamento di contabilità degli istituti di prevenzione e di pena;
h) sociologia dell’organizzazione, con particolare riferimento alla gestione dei gruppi di lavoro;
i) elementi di psicologia dell’età evolutiva (fase adolescenziale), di pedagogia e sociologia della marginalità e della devianza, con particolare riferimento alla devianza minorile;
j) diritto del lavoro con particolare riferimento alla materia sindacale e alla disciplina del rapporto di pubblico impiego e del diritto sindacale;
k) ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria.

E’ previsto altresì l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche. I candidati che ne abbiano fatto richiesta nella domanda di partecipazione, possono sostenere anche una prova facoltativa di lingua straniera.
Le date di convocazione saranno pubblicate sul sito www.giustizia.it nella scheda di sintesi del concorso a partire dal 10 dicembre 2021.

LEGGI QUI I DETTAGLI