Esame avvocato 2021: modalità di partecipazione

toga avvocato
FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

E’ stata indetta, con decreto dell’11 novembre 2021, la sessione dell’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione forense per l’anno 2021 in ogni sede di Corte d’Appello e presso la sezione distaccata di Bolzano della Corte d’appello di Trento.

L’esame si articola in due prove orali:

  • la prima, pubblica, consiste nell’esame e nella discussione di una questione pratico-applicativa, nella forma della soluzione di un caso;
  • la seconda, anch’essa pubblica qualora si svolga in presenza e che avrà una durata compresa fra 45 e 60 minuti, consiste nella discussione di brevi questioni relative a cinque materie scelte preventivamente dal candidato.

E’ prevista, all’articolo 11 del decreto ministeriale che ha indetto la sessione,  la possibilità di indicare nella domanda di partecipazione, per i candidati con disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento, gli ausili di cui necessitano e l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento delle prove.

La domanda di partecipazione deve essere inviata per via telematica dal 1° dicembre 2021 al 7 gennaio 20221, utilizzando la procedura informatica che successivamente verrà resa disponibile.

Il candidato dovrà collegarsi al sito internet del Ministero della giustizia, “www.giustizia.it”, alla voce “Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni” ed effettuare la relativa registrazione, utilizzando unicamente l’autenticazione SPID di secondo livello , procederà prima al pagamento delle posizioni debitorie (PagoPA) e, successivamente, all’invio della domanda.

Lo svolgimento della prima prova orale ha inizio a decorrere dal 21 febbraio 2022.

LEGGI LA SCHEDA INFORMATIVA