Fair play: giocare con spirito sportivo,
rispettando le regole

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Il Centro giustizia minorile per il Lazio, l’Abruzzo e il Molise con il Tribunale per i minorenni e la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati capitolino e il Coni del Lazio, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa che ha l’obiettivo di implementare l’attività sportiva dei minori, elemento rieducativo, formativo e di acquisizione di comportamenti e regole, quale supporto per processi di inclusione sociale.

Il Protocollo prevede l’inserimento in attività sportive dei minori e dei giovani adulti sottoposti a procedimento penale, nonché la possibilità di individuare opportunità lavorative nell’ambito in cui hanno svolto il percorso formativo, certificato da un formale brevetto.

L’attività sportiva si conferma quale elemento rieducativo e formativo. Con l’accordo, annuale e rinnovabile, i firmatari s’impegnano a promuovere momenti di formazione sugli aspetti del fair play, individuando tutor sportivi tra i docenti della Scuola regionale dello sport.

Allegati