Ferraresi: “Massima disponibilità agli agenti penitenziari di Gorgona”

Il sottosegretario alla Giustizia Vittorio Ferraresi firma gli accordi FUA,
FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Con l’intervento del sottosegretario Vittorio Ferraresi si è svolta martedì 9 giugno una riunione tra la Direzione Generale delle Risorse umane del Ministero della Giustizia e i sindacati della Polizia Penitenziaria: tra i temi in discussione anche la situazione del carcere di Gorgona, sezione distaccata della casa circondariale di Livorno ospitata dall’isola dell’arcipelago toscano.

“In quell’occasione – ha dichiarato Ferraresi – abbiamo ascoltato con attenzione tutte le istanze delle rappresentanze sindacali, fra cui l’inclusione dell’istituto penitenziario dell’isola di Gorgona fra le ‘sedi disagiate‘, cosa che consente a coloro che vi prestano servizio di ottenere un punteggio aggiuntivo nella graduatoria per la mobilità”.

Nei giorni scorsi, come avvenuto diverse volte in passato, le condizioni di lavoro sull’isola avevano determinato lo stato di agitazione del personale penitenziario: “Gli accordi sono ancora in via di definizione – ha precisato il sottosegretario – e da parte nostra c’è la massima disponibilità. Siamo certi che i prossimi incontri sull’accordo di mobilità saranno proficui e che troveremo insieme la migliore soluzione per i lavoratori”.