Giustizia minorile rinnova l’accordo con la Lega Navale Italiana

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Valorizzare ed estendere, a livello nazionale, le buone pratiche in percorsi socio-educativi legati al mare e ai mestieri del mare, dedicati a minori e giovani adulti del circuito penale sperimentati in alcune sezioni della Lega Navale Italiana.

Questi gli obiettivi dell’accordo di collaborazione sottoscritto oggi presso la sede della Lega Navale di Ostia da Gemma Tuccillo, Capo del Dipartimento della giustizia minorile e di comunità e da Donato Marzano, Ammiraglio, Presidente della Lega Navale Italiana.

I nostri ragazzi soprattutto quando percepiscono l’interesse reale dall’esterno e l’impulso nel credere di potercela fare e di poter riuscire non ci deludono mai” ha specificato Gemma Tuccillo – ” Il contatto con il mare è libertà e salute, ed è anche la riscoperta di un patrimonio di cittadinanza attiva perché il mare impari a temerlo e a rispettarlo solo se lo abiti”.

L’accordo, che costituisce il rinnovo di quello già sottoscritto nel 2017, continua l’impegno reciproco delle parti per promuovere e attivare percorsi di formazione e inclusione legati alle tematiche del mare e dedicati ai giovani sottoposti a provvedimenti dell’autorità giudiziaria.