“Le orme dei figli” in scena all’istituto penale per i minorenni di Bologna

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Da lunedì prossimo fino al 3 settembre 2020, alcuni ragazzi dell’Istituto penale dei minorenni di Bologna, si esibiranno nello spettacolo Le orme dei figli, per la regia di Paolo Billi e la produzione del Teatro del Pratello.

Lo spettacolo, che ha debuttato lo scorso gennaio all’Arena del Sole con la Compagnia di ragazzi dell’area penale Esterna, vedrà in scena un gruppo di attori non professionisti formato da minori e giovani adulti dell’istituto penale minorile bolognese.

L’esibizione fa parte del progetto “LAICI TEATRI”, sostenuto del Centro Giustizia Minorile di Emilia-Romagna e Marche e con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e della Fondazione Carisbo, è cofinanziato dall’Unione Europea | Fondo Sociale Europeo | Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020 e di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

Le orme dei figli s’inserisce nel progetto “STANZE DI TEATRO CARCERE” del Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna , che vede impegnati sei registi sul tema “padri e figli” in sette carceri della regione (Bologna, Castelfranco Emilia, Forlì, Ferrara, Modena, Parma e Ravenna) e presso i Servizi di Giustizia Minorile, per il triennio 2019-2021.

La scenografia è di Irene Ferrari; le strutture di scena sono di Gazmend Llanaj, realizzate con i ragazzi dell’IPM di Bologna nel percorso di formazione professionale per l’inclusione socio-lavorativa dei giovani, a cura dell’IIPLE, l’istituto per l’istruzione Professionale Lavoratori Edili della Provincia di Bologna.

Tra difficoltà e limitazioni poste dalla pandemia, l’istituto non poteva mancare al consueto appuntamento di fine estate, stimolando i ragazzi, inattivi per alcuni mesi, nella ripresa delle prove teatrali, sia on-line che all’aperto.

Allegati