Via libera al dl intercettazioni, Bonafede: strumento irrinunciabile

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Così come annunciato giovedì scorso dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede al termine del vertice di maggioranza a Palazzo Chigi, il Consiglio dei Ministri di oggi pomeriggio ha approvato il decreto-legge recante “Disposizioni urgenti in materia di intercettazioni” che entrerà in vigore il 29 febbraio 2020.

Si tratta di “uno strumento irrinunciabile – ha dichiarato il guardasigilli -. Adesso elaboriamo un sistema moderno e digitale: ci saranno maggiori garanzie per trovare un punto di equilibrio tra l’esigenza delle indagini, la tutela della riservatezza e il diritto di difesa”.