Italia-Montenegro, Nordio: “Cooperazione su lotta alle mafie”

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Il guardasigilli Carlo Nordio ha incontrato in via Arenula l’omologo del Montenegro, Andrej Milović.

Un proficuo scambio di vedute sui rispettivi ordinamenti, sul quale Nordio ha dichiarato che “l’Italia assicura al Montenegro cooperazione nel comune obiettivo di lotta alla criminalità organizzata transnazionale”. “Siamo disponibili – ha aggiunto – a condividere con Podgorica la nostra esperienza e la nostra legislazione, all’avanguardia nel contrasto a mafie e corruzione”.

Il Guardasigilli ha annunciato, inoltre, che “siamo pronti a mettere a punto, insieme al ministro Milović, un Memorandum bilaterale sulla giustizia: la nostra collaborazione si concentrerà sulla digitalizzazione, oltre che sulla lotta alla criminalità organizzata, sempre più anche informatica”.

Proprio in segno di stima per l’impegno dell’Italia nel settore, Milović ha chiesto a Nordio di autografare i codici antimafia, penale e di procedura penale, ricevuti in dono dal Guardasigilli.

L’incontro tra gli omologhi della giustizia si inserisce nel quadro di una visita istituzionale del governo di Podgorica. Oggi pomeriggio a villa Madama, la riunione congiunta Italia-Montenegro tra i ministri della Giustizia, degli Esteri e dell’Interno.