“La digitalizzazione della Giustizia è un obiettivo a cui stiamo lavorando”

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Si è svolto nel pomeriggio in modalità virtuale il convegno internazionale dell’Ocse Global Dialogue of Justice Leaders sui temi della Giustizia, per l’Italia ha partecipato il sottosegretario Vittorio Ferraresi.

Nel suo intervento, il sottosegretario alla Giustizia ha sottolineato la straordinarietà della fase storica che stiamo vivendo, condizionata dall’emergenza Covid-19, in cui tuttavia bisogna trovare il modo per portare avanti le istanze giudiziarie nel rispetto della salute pubblica, individuando strategie e soluzioni che possono migliorare il funzionamento della macchina giudiziaria anche per il futuro.

“Le nostre istituzioni – ha spiegato Ferraresi agli altri leader in collegamento – devono continuare a compiere ogni sforzo per proteggere le nostre società e, al contempo, garantire il funzionamento della macchina dello Stato. L’emergenza sanitaria ha reso evidente che la dematerializzazione, la telematica e lo stesso lavoro agile possano fornire preziose opportunità anche in ambito giudiziario e fatto emergere la necessità non più rinviabile di una maggiore digitalizzazione in tutto il sistema giudiziario”.

“Si tratta di innovazioni importanti e utili – ha concluso il sottosegretario – che andrebbero conservate anche dopo l’emergenza consentendo un forte recupero di efficienza all’intero sistema, rispondendo adeguatamente alle minacce provenienti dalle organizzazioni criminali, ma senza perdere mai di vista il dovuto rispetto per i diritti delle persone e la sempre maggiore necessità di efficienza dei nostri sistemi di giustizia”.