Remare in libertà, i ragazzi di Casal del Marmo incontrano i canottieri Azzurri

Centro di Preparazione Olimpico di Piediluco - Federazione Italiana Canottaggio
FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Mercoledì prossimo circa 15 ragazze e ragazzi dell’istituto penale per i minorenni di Roma, accompagnati dal Direttore, il Comandante e alcuni operatori, incontreranno 20 atleti della Nazionale italiana di canottaggio che si stanno preparando al Centro di Preparazione Olimpica di Piediluco (TR) in vista dei Mondiali (a Ottensheim, Austria, dal 25 agosto al 1° settembre), valevoli per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

L’evento, intitolato “Remare in libertà”, rappresenta un’occasione unica in cui i ragazzi di Casal del Marmo avranno la possibilità di ascoltare le storie degli atleti, spesso dagli inizi difficili, e manifestare la propria vicinanza alla vigilia del campionato mondiale.

Durante la giornata i ragazzi si sfideranno in una gara ‘virtuale’ sulla distanza dei 200 metri grazie al remoergometro, un simulatore di vogata che riproduce fedelmente l’azione della remata di una canoa o di una barca. L’esperienza sarà raccontata sui siti web e sui profili social della Federazione Italiana Canottaggio, mentre il breve video verrà riprodotto su Mediasport Channel di Sky, nell’ambito degli speciali riservati alla stagione agonistica della federcanottaggio.

La giornata si concluderà con la premiazione dei ragazzi e una spaghettata offerta dalla Federazione.

 

foto tratta da www.canottaggio.org

Allegati