Social e Minori, sottosegretaria Macina: “Dare risposta alle famiglie”

anna macina sottogretaria mingiustizia
FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Prima riunione del tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network e dei prodotti digitali in rete, organismo istituito con il decreto ministeriale firmato il 22 giugno 2021 dalla Guardasigilli Marta Cartabia e presieduto dalla sottosegretaria alla Giustizia Anna Macina.

All’avvio dei lavori hanno preso parte, oltre ai componenti del Dicastero della Giustizia, anche i rappresentanti delle tre autorità garanti che ne costituiscono membri permanenti: l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, l’Autorità garante per la protezione dei dati personali e l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

“La contemporanea presenza di tali organismi – ha detto la sottosegretaria Macina in apertura – attribuisce a questo tavolo un peso specifico e una autorevolezza indispensabili per il buon esito dei lavori. È anche la dimostrazione di una trasversalità di interessi e competenze, lavoreremo insieme per affrontare un tema che riguarda il vissuto di milioni di famiglie”.

Il gruppo di lavoro – che ascolterà tutti i soggetti interessati – ha la finalità di produrre analisi e monitoraggio dei fenomeni e dei rischi correlati all’utilizzo dei social network e della rete da parte dei minori, per produrre una o più proposte anche di carattere normativo.

Dal canto suo Pasquale Stanzione, presidente dell’Autorità per la protezione dei dati personali, ha sottolineato come la protezione dei minori in rete e sui social network costituisce nell’attuale momento storico “un obiettivo primario, che deve unire istituzioni, famiglie e mondo della scuola”.

Per Carla Garlatti, in rappresentanza dell’Autorità per l’infanzia e l’adolescenza, l’iniziativa rappresenta “Un’occasione preziosa per trovare soluzioni normative in materia di verifica dell’età dei minorenni sui social, di regolamentazione dello sfruttamento dell’immagine dei minori online e di salvaguardia efficace del loro consenso digitale”.

Alla riunione è intervenuta poi la Commissaria Laura Aria, dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni: “Siamo impegnati da tempo nella tutela dei diritti dei minori anche nell’ambito dei social network. In questo quadro, nel 2018 Agcom ha pubblicato un libro bianco attraverso il quale ha voluto sviluppare una riflessione sulle misure di garanzia più idonee al nuovo contesto comunicativo digitale. Inoltre, la nuova direttiva comunitaria sui servizi di media audiovisivi (SMAV) ha ampliato le competenze dell’Autorità anche alle piattaforme di video sharing”.