Terrorismo e Internet tra i temi del 2° incontro del “Gruppo Vendôme”

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha partecipato oggi al secondo incontro del “Gruppo Vendome”*. E’ accaduto al Palazzo Egmont di Bruxelles dove il tavolo di lavoro è stato convocato dal ministro della Giustizia del Belgio. Anche il Coordinatore Antiterrorismo ha preso parte alla riunione.

La riunione ha offerto l’opportunità di discutere 2 questioni.

– I ministri di Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Spagna e Paesi Bassi hanno avuto uno scambio di opinioni sui combattenti terroristi stranieri (FTF) situati in campi o strutture di detenzione in Siria e sulla sfida posta dall’annunciato ritiro delle forze USA dalla Siria. È essenziale evitare che i FTF vengano rilasciati come conseguenza dell’evolversi della situazione. I ministri hanno discusso varie opzioni riguardanti il perseguimento penale, il processo e l’ esecuzione della pena relativamente a tali FTF. Mentre spetta a ciascun Paese decidere cosa fare, le scelte che verranno effettuate influenzeranno gli altri Paesi. E’ stata pertanto confermata la necessità di continuare a discutere la questione e di tenersi reciprocamente informati sull’evolversi della situazione.

–  La rimozione di contenuti illeciti da Internet e in particolare dai social media è stata già discussa a Parigi sulla base del progetto di regolamento UE su contenuti terroristici e dell’esperienza di alcuni Stati che hanno già una legislazione in vigore. I ministri hanno prolungato tale discussione con la questione dell’incitamento all’odio online e la cooperazione con i fornitori di servizi. La politica dell’UE si basa sul “Codice di condotta per contrastare l’illecito incitamento all’odio online” e sul monitoraggio da parte della Commissione europea. In Germania, la legislazione nazionale si spinge ben oltre, includendo l’obbligo giuridico per un provider di rimuovere rapidamente contenuti illeciti su segnalazione dei cittadini e con la possibilità di imporre una sanzione pecuniaria se il provider non ottempera alla normativa. In Francia viene annunciato un progetto di legge che si muove in una direzione simile. E’ stata discussa la possibilità di adottare ulteriori misure nel corso della prossima legislatura europea.

 

* Il “Gruppo Vendome” è il gruppo dei ministri della Giustizia di Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Spagna e Paesi Bassi. Si è riunito per la prima volta a Parigi, Place Vendôme, il 5 novembre 2018 su iniziativa francese. L’obiettivo del gruppo è quello di avere un forum ministeriale dinamico e informale per discutere il l’aspetto giustizia della cooperazione transfrontaliera nella lotta al terrorismo e  gravi forme di criminalità.