Cartabia interviene a conferenza internazionale università di Siena

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

La ministra della Giustizia, Marta Cartabia, è intervenuta alla Conferenza ‘The Role of Women and Women’s Civil Society Organizations’ organizzata dall’Università di Siena.

La Guardasigilli ha dato rilievo all’importanza della raccolta di prove, immagini e testimonianze di chi sta subendo con ogni probabilità, come appare dalla lettura dei giornali e dalle immagini sui media, una serie importante e grave di crimini di guerra. “Bisogna contribuire, sin da subito, alla verifica dei fatti e delle responsabilità con tutti gli strumenti che il diritto ci mette a disposizione” ha rimarcato la ministra Cartabia.

Iryna Venediktova, 43 anni, prima donna a ricoprire l’incarico di procuratrice generale in Ucraina; Carla Del Ponte, 75 anni, procuratrice capo del Tribunale penale internazionale dal 1999 al 2007 e una carriera spesa a dar voce al diritto, con uno sguardo particolare ai crimini più cruenti , come quelli consumati nell’ex Jugoslavia; Mareyaa Bashir, prima donna procuratrice a Herat in Afghanistan, incontrata in occasione del  conferimento della cittadinanza italiana; Eleanor Roosevelt, moglie del Presidente degli Stati Uniti il cui ruolo è stato decisivo nella scrittura nel 1948 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, mentre il mondo si divideva nei blocchi della guerra fredda. Queste le quattro figure femminili dalla storia emblematica, che la Guardasigilli ha citato parlando di pace.