Foggia: sottraeva incasso vendita case pignorate, arrestato avvocato

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Un avvocato del foggiano, su provvedimento emesso dal Gip del tribunale di Foggia, a seguito di richiesta del sostituto procuratore della Repubblica, è stato sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa di  peculato. Due gli episodi che lo riguardano: nominato come professionista delegato, nella procedura esecutiva, alla vendita di due appartamenti oggetti di pignoramento, avrebbe trattenuto il denaro derivante dalla vendita senza incanto di beni aggiudicati a terzi, quindi si sarebbe reso irreperibile, senza fornire giustificazioni circa le ragioni del mancato versamento delle somme e tanto meno della loro destinazione. La somma trattenuta ammonta a 50.000 euro e i fatti sarebbero stati commessi dal 18 settembre al 5 novembre 2018 a Torremaggiore. Contestualmente la Guardia di Finanza di Foggia ha eseguito il sequestro preventivo delle somme per equivalente dei beni sottratti. L’attività di indagine prende origine dalla segnalazione del Giudice delle esecuzioni immobiliari delle due diverse procedure.