Operazione antidroga
12 arresti nel casertano

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

I carabinieri, su ordinanza emessa dal gip di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea, hanno eseguito 12 misure cautelari per reati di associazione a delinquere finalizzato alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti con l’aggravante di aver impiegato nell’attività illecita persone minorenni.

Le due piazze di smercio sono i comuni di Alife e Piedimonte Matese. Il primo luogo era diventato un market di cocaina, crack e hashish e aveva come clienti tutti i comuni dell’alto casertano e del beneventano. A Piedimonete Matese, invece, era destinato allo smercio di hashish per un consumo locale.