Giorgis e Petralia visitano
il ‘Lorusso e Cutugno’ di Torino

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Bernardo Petralia come già annunciato nei giorni scorsi, cercherà di visitare tutti gli istituti della Penisola, incontrare provveditori, direttori, comandanti, personale di Polizia Penitenziaria e amministrativo, programmando le visite e talvolta giungendo a sorpresa, per conoscere dal vivo la situazione delle carceri italiane. E’ dunque in quest’ottica che, come già previsto da alcune settimane, Petralia giovedì scorso è stato nella Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, accolto dal Provveditore regionale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, Pierpaolo D’Andria, dal Direttore Domenico Minervini e dal Vice Comandante Mara Lupi. Con lui, il sottosegretario alla Giustizia Andrea Giorgis e il direttore generale del Personale e delle risorse del DAP Massimo Parisi, per una verifica diretta, da parte di tutti i livelli ministeriali e senza mediazioni burocratiche, dello stato della struttura e della situazione del personale.

L’obiettivo della visita di Giorgis, Petralia e Parisi è stato duplice: da una parte, visitare personalmente quei padiglioni detentivi maggiormente meritevoli di interventi e attenzione; dall’altra, avere un lungo e approfondito incontro con il personale di Polizia Penitenziaria e del comparto Funzioni Centrali, nel quale sono emerse problematiche e disagi esistenti. E’ proprio su questi punti ci si è confrontati su proposte e possibili interventi dell’Amministrazione, per migliorare le condizioni di vita e di lavoro nell’istituto.

Il capo DAP, assieme al responsabile logistico dell’azienda italiana specializzata nell’e-commerce, Alessandro Gugliada, ha anche visitato il capannone dedicato al progetto avviato in collaborazione con ePrice: un progetto che discende direttamente dal protocollo d’intesa del maggio 2019 che ha coinvolto gli istituti penitenziari di Torino e Roma Rebibbia, e nel quale sono impegnati alcuni detenuti.

Successivamente Giorgis e Petralia hanno visitato la foresteria per il personale dell’istituto torinese e per i loro familiari: sono quattro alloggi che, come previsto da un provvedimento del Direttore generale del Personale e delle Risorse del DAP dello scorso gennaio, “potranno essere assegnati ammobiliati e a titolo oneroso al personale dell’Amministrazione Penitenziaria accompagnati eventualmente dalle loro famiglie, per esigenze di carattere personale, per brevi periodi, o a personale dell’Amministrazione statale o degli enti pubblici impegnato in attività istituzionali o di ricerca, sempre per brevi periodi”. Le attività di pulizia degli alloggi, nonché il lavaggio e la stiratura delle lenzuola in un apposito locale lavanderia, sono effettuate da tre detenute del reparto femminile dell’istituto, regolarmente impiegate e retribuite.