Memoria in Mostra alla Biblioteca centrale: tutti i dettagli

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

È stata inaugurata ieri la mostra La Biblioteca Centrale per il Giorno della Memoria organizzata dalla Biblioteca centrale Giuridica all’interno del Palazzo di Giustizia di Piazza Cavour, a Roma. L’evento è dedicato al Giorno della Memoria e proseguirà fino al 7 febbraio (con unica chiusura venerdì 31 gennaio, data della Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno giudiziario).

La mostra si apre con un’introduzione storica e con slide che illustrano il contesto in cui nacquero le leggi razziali: la conquista dell’Etiopia e l’alleanza con la Germania documentano le caratteristiche dello stato totalitario e il controllo della cultura. In questo contesto prendono il via la campagna razzista e le epurazioni.

La dottoressa Isabella De Cesare, da molti anni appassionata responsabile del Servizio Biblioteca, racconta l’attività che ha preceduto la mostra. “Dietro a una mostra del genere c’è un lavoro molto ‘oscuro’ – dichiara De Cesare -, in questi anni abbiamo catalogato tutto il nostro patrimonio e ci siamo resi conto della grande ricchezza di cui siamo in possesso. Mi riferisco soprattutto alle riviste, alcune esposte in una sezione della mostra. Si tratta di riviste di regime, organi ufficiali del partito, destinate a veicolare queste campagne razziste”.

Isabella De Cesare
Isabella De Cesare

“Questi periodici – aggiunge la responsabile del Servizio Biblioteca – erano stati espunti dal patrimonio, e si trovavano messi da parte in due magazzini, quasi ‘dimenticati’ forse perché considerati scomodi. Giacevano in condizioni di conservazione non ottimali. Su queste riviste è stato svolto un grande lavoro: prima si è proceduto alla disinfestazione e alla bonifica, poi le abbiamo catalogate e lì mi sono resa conto che c’erano tutti i numeri, dal primo all’ultimo. E’ stata una grande emozione: maneggiare questi documenti non è mai un’operazione asettica”.

La mostra, aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 15, prevede visite guidate ogni giorno alle ore 12.