Procura generale-Banca europea: protocollo scambio di informazioni

FacebookTwitterWhatsAppEmailCopy Link

Facilitare lo scambio di informazioni  e creare le condizioni per l’organizzazione di momenti di riflessione e di approfondimento scientifico-giuridico fra la Procura generale della Corte di cassazione e la Banca europea per gli investimenti. Sono questi gli impegni che le due istituzioni hanno posto a fondamento del Protocollo d’intesa siglato oggi in Corte di Cassazione. D’ora in avanti la collaborazione nella lotta al crimine economico si fa più stretta e la conoscenza delle informazioni detenute dalla BEI, banca istituita con il Trattato di Roma del 1957 su impulso italiano,  porterà la lotta alla criminalità economica a un livello superiore.

L’intesa siglata è stata illustrata nell’ambito della presentazione del primo Bilancio di responsabilità sociale della Procura