Vai direttamente al contenuto Vai direttamente al footer

gNews Giustizia News Online Quotidiano online Ministero della giustizia

gNews Giustizia news online – Quotidiano del Ministero della giustizia

Home / Cronaca / Pagina 30

Cronaca

Chiesta conferma condanna favoreggiatori

Parliamo di Matteo Messina Denaro. Il procuratore generale ha chiesto che vengano confermati gli 80 anni totali a cui gli imputati erano stati già condannati in primo grado

Centodieci anni di attività per l’Anm

Nel 1909 nasce l'Associazione Generale fra i Magistrati d'Italia. Dopo due anni i soci passano da 44 a 1700. L'8 e il 9 febbraio due giorni di celebrazioni

carcere-poggioreale-ott

Niente casting
al ministero

Il ministero si occupa della Giustizia italiana, non di casting per film o documentari. Sulle agenzie, infatti, rimbalza la polemica di alcune sigle sindacali sulla presenza di un ex detenuto in veste di interprete in un film le cui riprese si sono svolte davanti all’istituto penitenziario napoletano di Poggioreale.

Vittime di reati violenti:
più giustizia e risarcimenti

Maggiori garanzie e più risorse per le vittime di reati intenzionali violenti: è quanto prevede una norma contenuta nella Legge di bilancio in vigore dal 1 gennaio del 2019. Una previsione attesa da tanto tempo che finalmente è diventata legge dello Stato. Da quest’anno, infatti, il Fondo apposito può

“Corsari alla riscossa”
contro la distrofia

La compagnia teatrale degli Ufficiali giudiziari e l'associazione Parent projecty onlus in scena insieme per la ricerca

Con gli Uffici di prossimità
Giustizia “vicina di casa”

Promosso dal Ministero, il progetto è rivolto a tutte le Regioni italiane. Si parte da Liguria, Piemonte e Toscana

Un Tavolo di coordinamento per
le vittime di reato con Ferraresi

Giovedì pomeriggio, al Ministero della Giustizia, nella sala dedicata al magistrato Loris D’Ambrosio, è stato firmato l’atto costitutivo di un Tavolo di coordinamento per la creazione di una rete integrata di servizi di assistenza alle vittime di reato. Sette gli aderenti che hanno sottoscritto l’atto: per il Ministero della

Mandela’s office, Bonafede: un modello virtuoso di giustizia riparativa

Un servizio che mette al centro della sua attività la persona e la tutela delle vittime del reato, attraverso la promozione di nuovi modelli di giustizia riparativa che offrono ad autori di condotte delittuose, motivati a riparare quanto commesso, l’opportunità di intraprendere percorsi di risocializzazione. Questa la mission del “Mandela’s office”,